Senza categoria

Dodici: Arrivato a destinazione

image

Le case passano, mentre tu le guardi da un treno. Vedi case diverse. Case colpite dal sole, che le rende diverse. Case colpite dall’ombra, che le rende statiche. Quasi anonime.
Mentre ti dirigi verso altre destinazioni, fuori, vedi storie. Di cui non conosci nulla. Puoi solo immaginare.
Vedi gente che mangia, che discute. Senza sapere che sta dicendo. Vedi bambini che giocano a calcio, sopratutto di pomeriggio. Dopo scuola.
Vedi panorami diversi, montagne innevate, campagne, distese.

Mentre ti dirigi verso altre mete, dentro, senti maggiormente la tua storia. Chi sei ora, chi sei stato, chi potresti essere. Ti vedi dentro ed è la cosa più difficile. Perché non puoi uscire. Andare altrove. Sei circoscritto alla carrozza del tuo treno. E lì devi stare. 

Mentre ti dirigi verso altre mete, rifletti dentro e fuori. Le due realtà si incastrano fino alla fine del viaggio. Forse è un bene perché c’è comunicazione tra poli opposti, che forse, e dico forse, in altri frangenti non si incastrerebbero. E questo non è un bene.

Le case passano, le storie si percepiscono. E tu sei arrivato a destinazione.
Ora tocca a te amalgamare Dentro e Fuori!

Buona serata.

Annunci

6 thoughts on “Dodici: Arrivato a destinazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...