pensieri

57: Il caso?

logrono
Spagna del Nord, Foto tratta dal web

Tratto da una storia vera

Alla mia amica LuzDivina

L’aeroporto di Madrid è pieno.

Gente che va avanti e indietro senza direzione, perché non sa dove andare.

Una mamma seduta su una panchina sfoglia Hola. Sembra molto interessata, anche se non conosce alla perfezione le vicende della figlia della Reina Sofía.

Ludivine V., una ragazza francese, aspetta il suo volo per Bilbao. Ha 28 anni e deve svolgere un periodo di lavoro in una Ong, che si trova a Logroño, nella provincia di La Rioja. Ludivine è bionda, alta, con delle scarpe rotte da un paio di giorni. Da quando è partita da Lille non ha avuto il tempo di comprarne un altro paio, perché non ha trovato un negozio economico.

L’aeroporto di Madrid è pieno.

Gente che compra nei negozi, negozi non eccessivamente pieni. Ma, ben forniti. Forniti di articoli di ultima generazione, di profumi firmati, firmati come sono firmate le catene di ristoranti che si vedono ovunque.

Un manager di Bruxelles sorseggia un caffè americano, pensando al fatto che non riesce più a fare una vita frenetica, per via dei cinque voli settimanali che prende, per via di impegni eccessivamente importanti che non riesce a gestire.

Emanuele P, un ragazzo italiano, aspetta il suo volo per Bilbao. Ha 28 anni e deve svolgere un periodo di lavoro in una Ong, che si trova a Logroño, nella provincia di La Rioja. Emanuele è alto, castano. Indossa una tuta e un paio di tennis che ha comprato su Amazon. Si trova vicino a Ludivine, pur non conoscendola.

Emanuele P. e Ludivine V. aspettano insieme il volo per Bilbao delle 16.30. Iniziano a parlare, in francese, del più e del meno. Della destinazione di lei, del viaggio di lui. Scoprono, mentre si accingono a fare la fila per l’imbarco, che lavoreranno nella stessa Ong di Logroño.

I due ragazzi, arrivati a Bilbao, prendono un autobus direzione Logroño. Sono accolti alla stazione dalla responsabile della Ong, Alba Moreno, che li accompagna nella loro casa. In Calle Jorge Vigón, 10.

Dopo un mese, Emanuele P. e Ludivine V. hanno scoperto di essere nati lo stesso giorno, dello stesso anno. Anche se a migliaia di chilometri di distanza.

Dopo sette mesi, Emanuele P. e Ludivine V. si sono salutati all’aeroporto di Bilbao. Non si sono detti addio, ma arrivederci. Si sono abbracciati e hanno versato una lacrima. Una sola.

Hanno capito che il caso li ha fatti incontrare e l’amicizia fraterna li farà riunire. A breve!

Buon fine settimana,

Em@

 

Annunci

6 thoughts on “57: Il caso?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...