Tenero ottobre

Scatti rubati.
Scene di ieri.
Di quando vedevo il mare senza nessuno.
Solo, assaporavo l’acqua che si muoveva.
Onde travolgenti.
D’inverno il freddo.
Nebbia ai lati. Umidità.
Poi, d’improvviso il sole.
Che delineava i contorni.
E mi faceva paura.
Mi fa paura il sole d’agosto.
Ora meno.
Ma… soffoca in un attimo
le vite di sempre, il caffè dopopranzo.
Le passeggiate riflessive di un tenero ottobre.

Annunci