È ora di andare!

C’è tempo. Il tempo per capire? Forse.
Il tempo è inesorabile.
Profumi di primavera sfiorano il gelo interiore. Quello che ti blocca in giro. E non sai cosa fare…
I silenzi di una bambina dicono molto. A, volte qualcosa che non va.
È bello non capire! Rimanere ancora bambini e non fare delle scelte.
Scelte estreme, che trasformano l’io in noi. Scelte che ti dicono: “Sai forse sei diventato grande!”;
“Sai! È ora di andare!”

Fuochi

Ci sono delle persone malvagie che appiccano fuochi, trasformando la natura, flora e fauna, in cenere.
Cenere che distrugge storie, abitudini, vite. Vite e persone che non sanno spiegarsi il perché.
Perché si fa un simile gesto? Perché tutto ciò è possibile?
É possibile perché ci sono, purtroppo, persone malvagie, cattive, quasi mai sicure di quello che fanno (molte volte spinte da altri). O sicure di quello che stanno per fare: distruggere, accrescendo enormemente il proprio EGO ed i propri affari.

Lunedì (Che più storia non è)

Rumori di aereo.
Alzo il viso verso l’alto.
Guardo il cielo. Senza
nuvole. Limpido e sereno.

Qualcuno starà dormendo.
Forse facendo l’amore.
Battaglie di coccole e
lingue.
Lingue che litigano anche.
Litigano quando Lei ama
l’ordine e Lui il disordine.

Lei e Lui sono in vacanza.
E’ lunedì.
Lei vuole andare all’Asteria.
Stabilimento Vip.
Lui vuole stare a guardare
le onde, dalla finestra dell’appartamento affittato.

Lunedì.
Lei e Lui litigano.
E che stanno a fare insieme?
Mica hanno fatto un patto per sempre?
Perché non scelgono di mandarsi a fanculo?

Lunedì.
Un aereo rumoreggia nel cielo.
Cielo limpido.
Limpido nei ricordi
di quando si sono messi insieme.
Tutto era più semplice.
Semplicemente autentico.

Lunedì.
Due nonni assaporano
il quasi fresco delle quasi 10.
Un signore legge il
giornale.
Vedo da lontano Lui e Lei.

Continuano a litigare.
Farsi male. Distruggersi.
Pensare.

Ma non mettono
un punto finale alla loro storia.
Che più storia non è!