Perché?

Il sole è una gioia. Oggi.
Si copre tra la nebbia.
Bu! Su!

Dieci pause silenziose
mi costringono
di nuovo ad amare.

Amare le signore che non sopporto.
Le amiche che non ho dimenticato.
I ricordi d’infanzia quando
mia madre sembrava Dio.
O lo era?

Non sono scoraggiato. Né rimpiango
quello che ho fatto.
Sono Io grazie a me.
A quello che sono stato.

Il sole e la nebbia si scontrano oggi.
Nessuno ha il vantaggio. Forse, io, che osservo la natura senza chiedermi: “Perché?”