75: Un po’ di me #2

image
Fiori per voi, ieri

Oggi, giornata calda. Caliente.
Qui la temperatura si è abbastanza alzata e io, che odio l’umidità, mi sono ritrovato sudato e con la maglietta incollata sulla pelle. Bah! Blah!
Comunque: stamattina mi sono fatto i pancakes, che ho cercato di rendere dietetici. Anche se non ci sono riuscito, viste le quantità che ho ingurgitato. Mi so sfonnato, insomma!

Poi, ho pulito. Non con estrema cura, perché, nonostante sia una persona che tiene alla pulizia, odio pulire. E oggi non avevo voglia di lucidare la casa e stendere panni al vento, come fanno le vere casalinghe. Tipo mia nonna. La perfezione. Lei sa pulire, cucinare, sa fare tutto. Una vera donna di altri tempi.

E poi ho un coinquilino che non fa niente. Mette solo in disordine e lascia tutto ovunque e io la serva che raccoglie tutto. A volte, litigo come due donne cattive che litigano. A volte, anzi, quasi sempre, lascio perdere perché è come lottare contro i mulini a vento. E come farsi male senza picchiarsi:oops::oops::oops:!!!

Verso le 11, sono uscito e sono andato in libreria. E con una mia amica abbiamo parlato un po’. Ho visto un po’ di libri e ne ho fatti cadere altri. Per la precisione quelli di Sofia Viscardi, una youtuber che adesso è diventata una scrittrice di romanzi. È una ragazza carina e anche di contenuti, visto che a volte la seguo su you tube, ma scrivere un romanzo solo perché si è uno youtuber mi sembra esagerato. Come mi sembra eccessivo che oggi pubblicano libri, tutti e solo, gli youtuber. Dove andremo a finire? Boh.

Tornato a casa, ho mangiato e ho continuato a leggere un libro interessante. “Conforme alla gloria”, che è candidato al premio Strega. Spero in settimana di potervene parlare, perché è veramente un gran bel libro (fino ad adesso! 😛😛😛😛)

Poi, verso le 5, sono uscito e sono andato in un altro negozio. Voi vi direte: “Questo va solo nei negozi?” Ebbene sì.
A parte gli scherzi, sono andato a comprare dei giochi per i miei nipoti.
Il negozio si chiama Nuvole di Sogni da Clà (il cui sito lo trovate su internet, dove vi è anche l’e-commerce) e vende dei giochi che hanno uno studio pedagogico dietro. I due titolari prima di prenderli li analizzano dettagliatamente e poi li richiedono.

Poi sono tornato a casa. Sarei dovuto andare a cena con i miei amici, ma ho disdetto perché mi sentivo e mi sento abbastanza stanco. Ho mangiato in maniera malvagia (oggi è Sabato! Ahaha) e per non sentirmi in colpa ho riportato a passeggio il cane.

Questo è un post che,  in sostanza, non ha nessuna morale o messaggio. Ma, è una parte della mia vita che una volta a settimana mi piace raccontare. Poi, diventa troppo “Grande Fratello”. E no me gusta!

Vi mando un bacio della buonanotte o del buongiorno e vi Lascio con la mia parola della settimana che è volontà.

Volontà: La facoltà e la capacità di volere, di scegliere e realizzare un comportamento idoneo al raggiungimento di fini determinati (Treccani).

Ciao,

Em@ e Pedro (che rompe i coglioni)