Solitudine

La solitudine segna confini. Come quando vai al mare e c’è un ombrellone isolato. Quasi a riva. Che emerge. Che colpisce bambini conformi e conformisti.

La solitudine fa respirare silenzi. Anche quelli delle attese paurose. Che attendono un responso.

La solitudine non è o è un flash che rende facce da attori? Selfie invadenti di autocelebrazione.

Lontano, ho visto, una signora che guarda il sole sbiadito del tramonto. Legge un romanzo di qualcuno che è morto, sorseggiando un tè freddo alla pesca.

Si gira e si rigira, colpita dal vento estivo, quasi fresco, delle otto.

Nella sua beatitudine priva di wi-fi, guarda l’orizzonte.

E…non aspetta nulla.

Un pensiero su “Solitudine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...